Quando la malattia
è un'insufficienza renale

dialisi nefrologia

La dr.ssa Amanda Castello da anni collabora con vari centri di dialisi e nefrologia di tutta Italia.

E' stata invitata dal Prof. Gherardo Buccianti, nefrologo e Presidente dell'Associazione AsPreMaRe, a collaborare all'interno del sito aspremare.it, da lui ideato per le persone affette da insufficienza renale ma non solo, con l’obiettivo di “creare una grande piazza, in cui pazienti, medici, dietisti, psicologi si possono fermare, portare il loro contributo, perché con le loro opinioni e le loro esperienze ognuno di loro arricchisca il libro della conoscenza e si crei oggi un nuovo filo, quello della solidarietà in cui insieme tutti gli operatori sanitari disegnino un nuovo e più facile percorso per il paziente.”

All’interno di questo progetto, alla dr.ssa Castello è stato affidato lo spazio dedicato alla qualità di vita della persona affetta da insufficienza renale, dei suoi cari e degli operatori della dialisi e nefrologia.

Di seguito, un estratto dell'introduzione alle pagine Qualità di vita.

QUALITÀ DI VITA

Le patologie renali causano delle trasformazioni non solo nel funzionamento organico, ma in tutte le sfere della vita della persona.

Vengono coinvolti l’essere fisico, l’essere relazionale, l’essere emozionale, l’essere spirituale.

Come rispondere alle domande che sorgono nella persona colpita da insufficienza renale?

Come affrontare le esigenze della vita affettiva e sessuale?

Come aiutare la persona colpita da insufficienza renale e i suoi cari a capirsi, ad accettarsi e a ridare un valore all’esistenza nonostante l’eventuale cambiamento dell’aspetto fisico, con tutte le modifiche funzionali del proprio corpo e le esigenze della terapia scelta? 

insufficienza renale, dialisi, nefrologia

Come sostenere l’operatore della dialisi e nefrologia nel suo delicato impegno e nel suo coinvolgimento personale nella relazione?

Tante domande a cui proveremo a dar risposta nella nostra rubrica. Garantire la qualità di vita auspicabile per le persone sofferenti non si basa solo su una tecnologia sempre più efficace ed evoluta.

Dovremmo forse pensare che la persona ammalata, dipendente da una macchina per sopravvivere, ha sistemato nel cassetto dei ricordi i suoi desideri e i suoi bisogni? 

(...)

Continua a leggere le pagine
della dr.ssa Amanda Castello dedicate
alla Qualità di vita sul sito Aspremare.it