Giugno 2011 

Sottocosto:
approfitta dell'offerta limitata
 

Ricordati che devi vivere
Collana I Sentieri della Vita
a cura
 
 dell’Associazione Paulo Parra per la Ricerca sulla Terminalità A.R.T  . onlus

 

Ho avuto il piacere di scrivere il file rouge del libro. Ho srotolato per i lettori il gomitolo della storia, che si avvolge, poi, sulle dita dei testimoni, attori impegnati nel sostegno a Marilù.

 

Ogni vita è un percorso ad ostacoli e per oltrepassarli c'è bisogno di persone intorno che abbiano fiducia in noi e ci sostengano. Queste sono le storie che l'A.R.T. vuole raccontare e raccogliere per dare speranza a chi vive situazioni simili. Infondo, non siamo soli… la storia di Marilù ne è la prova.

 

 

 

Dal primo capitolo di Ricordati che devi vivere:

"Per due anni utilizzò la scrittura terapeutica per permettersi di liberare le emozioni e dare loro forma nelle storie che raccontava. Dopo la nostra seduta di rilassamento settimanale, entrava nei suoi ricordi, nei pensieri che attraversavano la sua mente, lasciava uscire i risentimenti, parlava delle ingiustizie subite, delle incomprensioni, delle mancanze affettive, delle sue paure, dei suoi desideri, dei suoi sogni… si arrabbiava, piangeva e poi affrontava con calma e ridimensionava con me il vissuto emotivo.



Così riusciva a liberarsi un poco dall'angoscia che le procurava l'affrontare le cure e gli interventi che la terrorizzavano. Invece di subirli nella paura, a mo' di martire, entrò progressivamente in una nuova dimensione: quella di chiedere di non soffrire, di ricevere spiegazioni dai medici, di usare il diritto di protestare quando non era d'accordo, di lamentarsi per un comportamento sgarbato dal personale curante, di considerare la possibilità di stare meglio, che la sua vita avesse ancora un senso lasciando affiorare il desiderio di guarire.


Quante volte abbiamo riflettuto insieme sulla saggia frase del filosofo greco, Epiteto: Non sono le persone, le cose o le situazioni che ci sconvolgono, ma lo sguardo che portiamo su di esse. Marilù ha imparato a cambiare il suo sguardo e quello che la faceva tanto soffrire prima, la feriva, l'imbarazzava, l'impauriva cominciò ad essere ridimensionato." (...)

  

Per continuare a scoprire il libro:

Indice

Pagina del sito A.R.T. dedicata al libro

Sottocosto: approfitta dell'offerta limitata 

Ascolta la lettura dell'introduzione

Guarda il video su youtube